Piccola industria di Confindustria, Braia eletto vicepresidente nazionale

Il presidente PI di Basilicata nella squadra di Baroni con delega a Capitale Umano e Formazione

Il presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Basilicata, Antonio Braia, è stato eletto, questa mattina, vicepresidente nazionale della Piccola Industria con delega al Capitale Umano e alla Formazione.

Grande soddisfazione da parte di Confindustria Basilicata per il prestigioso ruolo che Braia ricoprirà nella squadra del neo presidente della Piccola Industria, Giovanni Baroni, per il biennio 2021-2023. L’elezione conferma la qualità dell’impegno che l’imprenditore lucano porta avanti da anni non solo nella Confederazione degli industriali lucani, dove ricopre anche la carica di vice presidente con delega alla Cultura d’Impresa Responsabilità sociale, ma anche all’interno del Sistema nazionale, in qualità di componente del Gruppo tecnico Responsabilità Sociale d’Impresa.

Braia ha ricoperto la carica di Presidente della sezione Industrie meccaniche, elettriche ed elettroniche di Confindustria Basilicata per il quadriennio 2016-2020 ed è attualmente consigliere della Camera di Commercio della Basilicata.

“Siamo molto orgogliosi per questa elezione – ha commentato il presidente di Confindustria Basilicata, Francesco Somma – che tra l’altro assegna al nostro Vice Presidente la delega importantissima al Capitale Umano e alla Formazione. Si tratta di due ambiti su cui l’attenzione di Confindustria è molto forte e lo sarà sempre di più alla luce della centralità che il capitale umano riveste anche rispetto alle sfide della doppia transizione. Già da tempo le nostre imprese soffrono di un pesante mismatch di professionalità: un problema su cui questa presidenza sta incentrando una parte rilevante delle proprie attività. La scelta ricaduta su Braia premia le competenze e il forte impegno da sempre profuso su questo terreno”.

Il direttore generale, Giuseppe Carriero, ha aggiunto: “Ancora una volta Confindustria Basilicata esprime un proprio nome dalle elevate capacità umane e professionali all’interno della ristretta squadra di presidenza della Piccola Industria. Si tratta di un importante riconoscimento alla qualità della nostra rappresentanza e ci spinge a fare sempre meglio per portare la voce della nostra base associativa e le ragioni del territorio nei principali organi del sistema nazionale”.