Asl Bari, 136 posti messi a concorsi per 22 figure professionali

L’ASL di Bari punta a rinforzare i suoi ospedali in modo stabile e duraturo, oltre l’emergenza sanitaria. Per questo, la Direzione Strategica dell’azienda ospedaliera ha bandito 22 concorsi pubblici per l’assunzione di 136 medici.
Il reclutamento riguarda 20 anestesisti-rianimatori, 21 specialista nella medicina d’urgenza, 10 chirurghi, due cardiologi, tre radiologi interventisti e neuroradiologi, cinque radiologi, sette psichiatri, 14 gastroenterologi, 10 ginecologi,10 nefrologi e otto ortopedici.

I bandi saranno al più presto pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e in Gazzetta Ufficiale.
“Questi bandi – ha commentato il Direttore Generale Antonio Sanguedolce – rappresentano un’opportunità per rilanciare l’assistenza sanitaria, soprattutto negli ospedali che nell’ultimo anno e mezzo sono stati sottoposti a una forte pressione. Attraverso i concorsi auspichiamo di assumere tantissimi dirigenti medici e in un numero davvero notevole di specialità, con la consapevolezza che questa programmazione può rappresentare per i cittadini e per la nostra azienda la base per migliorare l’assistenza sanitaria del futuro prossimo”.