Stellantis, riprendono le assemblee dei lavoratori dell’indotto

Crisi dell’indotto Stellantis dello stabilimento di Melfi: tornano le assemblee dei lavoratori e dei sindacati metalmeccanici. Oggi pomeriggio nuovo presidio davanti ai cancelli della fabbrica, alla presenza anche dei segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, Angelo Summa, Vincenzo Cavallo e Vincenzo Tortorelli. La settimana scorsa si sono tenute altre due assemblee. L’obiettivo è la tutela dei posti di lavoro. L’azienda continua a parlare di nuove quattro linee di produzione, spiegano i sindacati, quando 6mila tra diretti e indiretti, sono in piena crisi, aggravata dalla pandemia.