Digithon, ospite il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani: “Puglia locomotiva del Mezzogiorno”

“La Puglia è, tra quelle del Sud, la regione più avanzata della media”. A dirlo è il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, ospite della terza giornata di Digithon 2021 che quest’anno si sta svolgendo completamente online.

Cingolani ha fatto il punto sul mondo delle startup, osservando come sia necessario adeguare le infrastrutture digitali a quelle dei trasporti per favorire lo sviluppo del Sud. Un Sud in cui investire in startup, per il ministro, richiede una grande dose di coraggio. Ancora, un Sud in cui la Puglia appare sicuramente più avanti rispetto al resto delle regioni.

“Credo si possa essere ottimisti” ha proseguito il titolare del dicastero alla Transizione Ecologica, concludendo il suo intervento a proposito dello sviluppo del Mezzogiorno.

Non solo di questo, però, ha parlato. Ma anche di fuga di cervelli, sostenibilità ambientale e decarbonizzazione, tema che in Puglia riguarda in particolare lo stabilimento ex Ilva di Taranto.

“La chiusura delle centrali nucleari è avvenuta per via dell’incidente di Fukushima, sull’onda anche un po’ emotiva, però la cosa più urgente in questo momento è chiudere le centrali a carbone entro il 2025”. Queste le parole di Cingolani, per il quale deve essere il gas il vettore energetico della transizione. Anche se fossile, produce meno CO2 del carbone e garantisce in combinazione con le rinnovabili la continuità della rete.