TPL Basilicata. Parla la UIL Trasporti: Dopo la firma del Contratto Ponte le aziende paghino con regolarità gli stipendi

Sanata la debitoria con regolarizzazione degli stipendi, ok gli sviluppi del contratto ponte sul trasporto pubblico locale in Basilicata. E’ quanto afferma la Uil Trasporti regionale che rilancia: nel 2022, il nuovo bando di gara dia lo stesso trattamento a tutti i lavoratori.

Abbiamo avuto ragione nel tenere un comportamento attento, vigile e propositivo rivolto agli ultimi sviluppi del contratto ponte sul trasporto pubblico locale, sottoscritto per un importo di 50 mln all’anno tra Regione, Provincie e Co.Tra.B. Nel mese di settembre sono stati pagati sia la trimestralità sia gli arretrati 2020 direttamente dalla Regione ed a gennaio saranno saldati i corrispettivi conto adeguamento del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.
E’ quanto dichiara il segretario regionale della UIL Trasporti, Antonio Cefola. Risanata la debitoria del TPL lucano con riflessi sugli stipendi ai circa 1300 lavoratori, espresso anche parere positivo sull’istituzione di nuove linee da parte dell’assessore al ramo Merra.

Si guarda ora al 2022 con il nuovo bando di gara che chiamerà ovviamente in causa, quale soggetto principe, proprio l’attuale consorzio che riunisce le aziende tra potentino e materano. Obiettivo dare certezze e fiducia alle unità attualmente impiegate e alle loro famiglie dopo anni davvero altalenanti.