Ex Ilva: Usb, esplode tubazione rete vapore, nessun ferito

Incidente nei pressi del reparto CCO5-Colata continua

Esplosione nell’Ex Ilva: scoppia una rete di vapore nei pressi del reparto della Colata continua. Nessun ferito, ma insorgono i sindacati che chiedono più sicurezza dentro e fuori la fabbrica. 

Un forte boato seguito dall’esplosione. È stata sfiorata una tragedia a Taranto dove, nell’ex Ilva, è scoppiata una tubazione di rete di vapore nei pressi del reparto della Colata continua.

Nessun ferito: in quel momento nella fabbrica non c’era nessun lavoratore. Sul piede di guerra ancora una vota i sindacati dello stabilimento siderurgico Acciaierie d’Italia di Taranto che hanno denunciato la continua mancanza di manutenzione di tutta la struttura.

In una nota diffusa a firma dell’Usb si legge che “le conseguenze nel caso in cui ci fosse stato qualcuno durante l’esplosione, sarebbero state ben più gravi, perchè avvenuta nei pressi di altre tubazioni di gas”. Una situazione di precarietà dentro e fuori la struttura: i sindacati chiedono maggior sicurezza in un contesto lavorativo dove ci sono poche unità e l’impianto è ormai al collasso.

“Lo Stato – si legge a conclusione della nota diffusa dall’organizzazione sindacale – diventa complice di una gestione fuori controllo”. Il Governo secondo l’Usb ha scelto di sostenere economicamente una multinazionale che opera senza regole e fa ricadere sui dipendenti le conseguenze generate dalla totale assenza di manutenzione e rispetto della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.