Basilicata, operatori turistici salutano con favore il “ritorno al pieno lavoro” dell’assessore Cupparo

Turismo: contenti gli operatori per il ritorno di Cupparo, ma non si disperda ora il lavoro avviato con il programma “parti Basilicata” e il voucher Destinazione Basilicata

Stagione estiva alle battute finali, con un buon andamento di presenze turistiche, ma con un cammino di ripresa ancora lungo da percorrere per gli operatori: dalla destagionalizzazione alla programmazione per l’estate 2022, passando per i programmi candidati dalla Regione al Pnrr. E’ questo il quadro delineato in un incontro a Maratea tra Michele Tropiano, presidente Federalberghi Potenza; Giovanni Matarazzo, presidente di Confindustria Turismo Basilicata; Antonello De Santis, presidente di Rete Italia Jonica ed il presidente del Consorzio Turistico Maratea, Biagio Salerno. Bene il ritorno dell’assessore alle Attività produttive, Franco Cupparo, “ci incoraggia”, dicono gli operatori. Bene l’impegno della Regione con la campagna Vacanza Covid free e la promozione dell’Apt; e gli aiuti economici ad alberghi, B&B, strutture ricettive, ristoranti ed aziende della filiera turistica, che hanno consentito di affrontare le spese più urgenti. “Circa 110 milioni di euro per oltre 25 mila imprese delle 53 mila complessive – è stato riepilogato – e 40 mila mandati di pagamento in un anno”. Ma dati Istat alla mano, con il calo del fatturato dei servizi ricettivi dell’8,3% nel primo semestro 2021 rispetto all’anno precedente, bisogna riprendere il percorso regionale per lo sviluppo turistico con il Programma “Parti Basilicata” e la messa a bando del fondo da 2 milioni per le imprese; e con l’idea, ancora, del “voucher destinazione Basilicata” per agevolare l’acquisto di soggiorni nelle località lucane.