Cciaa Basilicata: Excelsior, tra Settembre e novembre aumenta la richiesta di laureati

3.560 nuove assunzioni previste a settembre in Basilicata, con molta richiesta nei servizi. L’industria ricerca soprattutto operai specializzati e conduttori di impianti. Aumenta la richiesta di laureati, e il 57% dei nuovi contratti sarà a tempo indeterminato. Lo rivela il nuovo bollettino Excelsior.

Saranno 3.560 le assunzioni in Basilicata a settembre e 9.530 nel periodo tra settembre e novembre 2021: è quanto evidenzia il bollettino mensile del Sistema Informativo Excelsior, che fornisce indicazioni tempestive a supporto delle politiche attive del lavoro grazie alla rete delle Camere di Commercio. Il dato di previsione trimestrale conferma la ripresa in corso: rispetto all’analogo periodo del 2020 le assunzioni saliranno di 2.660 unità, e anche rispetto al 2019 il saldo risulta positivo (+1.200 unità).

Saranno i servizi ad assorbire gran parte dei nuovi flussi, 5.920 persone, mentre le restanti 3.620 andranno a lavorare nel settore industriale. Edilizia, commercio e servizi turistici, di alloggio e ristorazione sono i comparti più ricettivi, seguiti dai servizi alla persona e alle imprese.

Restando focalizzati sul solo mese di settembre, l’indagine evidenzia un aumento della richiesta del personale laureato (era il 6% nel mese precedente, adesso è il 10%) e una lieve diminuzione dei diplomati (era il 35%, adesso è il 32%). Resta sempre molto alto il fabbisogno di persone senza nessun titolo di studio – 39% – segno di un mercato del lavoro povero, che per il 44% ricerca operai specializzati e conduttori di impianti e solo per il 13% dirigenti, specialisti e tecnici.

Il 57% dei nuovi contratti sarà a tempo determinato, contro un 21% a tempo indeterminato, segno evidente di mercati volatili che non inducono ad investire nel medio e lungo termine sul capitale umano.
Il bollettino di agosto è visibile e scaricabile dal sito della Cciaa della Basilicata, www.basilicata.camcom.it.