Cgil Basilicata presenta “Giornate del Lavoro 2021”

Sanità pubblica, welfare, sviluppo e mezzogiorno. Temi principali della nona edizione delle Giornate del Lavoro “Liberiamo il futuro”, il 10 e 11 settembre, rispettivamente a Matera e Potenza. Presenti anche i ministri Speranza e Carfagna.

“In Basilicata e nel Mezzogiorno serve un nuovo ciclo di programmazione che rompa con le inerzie del passato e guardi al futuro seguendo le linee direttrici del Pnrr. Il governo Bardi ci dica dove saranno investiti i 13mld lucani.” Ad affermarlo è Angelo Summa, segretario generale Cgil Basilicata, nel presentare la nona edizione delle Giornate del Lavoro “Liberiamo il futuro”: in programma il 10 e l’11 settembre, rispettivamente a Matera in piazza San Francesco e a Potenza in piazza Don Bosco. Titolo scelto per il 2021 “Un mondo nuovo sostenibile”, alla presenza del mondo sindacale e autorità del governo come i ministri Roberto Speranza, atteso nella città dei Sassi per parlare di sanità pubblica e welfare, e Mara Carfagna, nel capoluogo regionale con il segretario generale Cgil, Maurizio Landini, sui temi della coesione, sviluppo e mezzogiorno. La Basilicata – è emerso – ha lasciato sul terreno 9 punti di Pil nel 2020, peggio del resto Sud (-8,2%) e avrà un profilo di ripresa nel 2021-2022, secondo la Svimez, ancor più depresso.

L’evento sarà regolato dalle norme anti Covid, in fascia serale con i concerti a Matera di Unavantaluna ed a Potenza di Raphael Gualazzi.