Vertenza Giuzio s.r.l., Prefetto di Potenza ha ricevuto in mattinata le organizzazioni sindacali

Nella mattinata odierna, il Prefetto Annunziato Vardè ha ricevuto una delegazione dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali FIM-CISL e UILM nel corso del sit-in che i lavoratori della società Giuzio S.r.L., impegnata nella gestione dei servizi essenziali nell’ambito delle aree industriali della provincia di Potenza, hanno tenuto dinanzi alla sede del Palazzo del Governo di questo Capoluogo.
Gli esponenti sindacali hanno rappresentato al Prefetto che, nonostante gli impegni assunti da tutti gli attori istituzionali coinvolti nella vertenza, per i lavoratori della società Giuzio continuano le problematiche di natura salariale, per la mancata corresponsione di alcune mensilità arretrate ed, allo stato, anche occupazionale.
La società Giuzio, infatti, approssimandosi la data del 12 settembre 2021 in cui è prevista la scadenza del contratto di proroga stipulato con Acquedotto Lucano s.p.a. per la gestione dei suddetti servizi, ha avviato la procedura di mobilità dei lavoratori, con conseguente possibilità di licenziamenti collettivi.
Il Prefetto, pertanto, al termine dell’incontro, nell’assicurare la consueta attenzione alla problematica rappresentata ha garantito ulteriori, opportune iniziative di mediazione finalizzate a chiarire e superare le criticità riscontrate.