Scuola, dirigenti scolastici pugliesi chiedono potenziamento trasporti alla Regione

Bus extraurbani dedicati solo a studenti pendolari la soluzione per l’associazione

È quanto mai urgente potenziare il trasporto pubblico locale in vista della riapertura delle scuole del prossimo 20 settembre. Lo ha ribadito la sezione regionale di ANP Puglia, richiamando le promesse di Governo, Regioni e ministero dell’Istruzione su un ritorno in classe al 100% a partire dal prossimo anno scolastico.

Il collo di bottiglia sarebbe a oggi rappresentato, secondo l’associazione, dal limite fissato in Puglia all’80% per la capienza massima dei mezzi di trasporto. Da qui nasce quindi l’esigenza di intervenire con il potenziamento soprattutto della rete extraurbana degli autobus, già previsto da Regione Puglia con uno stanziamento di 3.300.00 euro, ma spesi solo in parte secondo quanto riportato da ANP.

La soluzione proposta dall’associazione è quella di attivare, a partire da settembre, corse extraurbane dedicate solo agli studenti pendolari con l’impiego di mezzi di trasporto aggiuntivi, come bus turistici noleggiati. Questo, per separare gli studenti dal resto dell’utenza.

Una soluzione che secondo ANP, potrebbe essere finanziata dai fondi già stanziati e non ancora spesi e che assicurerebbe maggiore sorveglianza sanitaria, oltre che evitare gli ingressi scaglionati a scuola, eventualità quest’ultima fortemente criticata dai dirigenti scolastici pugliesi.

Cristina Mastrangelo