Regione Basilicata, continua lo stato di agitazione degli impiegati regionali

Continua lo stato di agitazione dei dipendenti della Regione Basilicata proclamato nei giorni scorsi da Cgil, Cisl e Uil per chiedere il pagamento della produttività 2019, le selezioni per le progressioni orizzontali e la stabilizzazione dei precari. Nelle scorse ore l’intervento dell’assessora alla mobilità Donatella Merra. “C’è la necessità di implementare la pianta organica, con l’innesto di nuove professionalità – ha dichiarato -. Confidiamo che il processo di riorganizzazione della macchina amministrativa regionale rappresenti una svolta verso l’allargamento della platea del personale e la meritocrazia, riesca a recuperare nuove risorse economiche e nel contempo consenta ai dipendenti già in servizio di avere il giusto avanzamento dopo anni di carriera”.