Covid-19, green pass nei luoghi di lavoro. Fontana (Confindustria Bari-Bat): “Confronto con lavoratori e sindacati”

Green Pass obbligatorio nei luoghi lavoro, pena un demansionamento o la sospensione dello stipendio. E’ questa in estrema sintesi la proposta avanzata da Confindustria al Governo, con l’obiettivo di ampliare la platea dei vaccinati e di contrastare la diffusione del Covid-19. Sulla questione, nei giorni scorsi, si sono espressi i sindacati parlando di grave violazione della privacy da parte dell’azienda che si informa sull’esecuzione del vaccino laddove questo non è obbligatorio e bocciando una eventuale aspettativa forzata. D’altra parte però compito dell’imprenditore è quello di rendere più sicuro il posto di lavoro, rispettando tutte le misure necessarie affinché questo si verifichi. Per Sergio Fontana, presidente di Confindustria Bari-Bat, si tratta di una proposta da valutare al fianco di lavoratori e sindacati, per far ripartire in sicurezza il comparto.