Dal 21 Giugno Basilicata in zona bianca: ecco cosa cambia

L’ultimo weekend sotto restrizioni covid e soggetto a coprifuoco. Da lunedì anche la Basilicata, come il resto d’Italia tranne la Val d’Aosta, sarà in zona bianca. E’ quanto stabilito con l’ordinanza a firma del ministro della Salute, Roberto Speranza, il quale avrebbe comunicato la notizia telefonicamente al governatore regionale. Proprio sulla pagina Facebook di Vito Bardi, l’annucio. Non solo commenti di gioia al post. C’è anche chi sollecita la vaccinazione ai più fragili non ancora raggiunti, e chi chiede l’aumento del numero dei tamponi, per un tracciamento ancora più puntuale.

Intanto si guarda al futuro con maggiore ottimismo, auspicando che l’autunno sia clemente nei bollettini. Con la zona bianca via al coprifuoco, che comunque dal 21 giugno decade anche per la zona gialla, e più libertà negli spostamenti. Bar e ristoranti tornano ad essere aperti anche in tarda serata, anche al chiuso, e senza limiti di orario. Sì anche alle feste di matrimonio, ma con il green pass. Ne hanno diritto le persone vaccinate con almeno una dose, i guartiti dal Covid da non oltre 6 mesi, e i risultati negativi al tampone. Giungeranno tutti i codici per scaricarlo, a ritmo di 5 milioni al giorno, entro il 28 giugno. Data non casuale, dal momento che dal primo luglio sarà varato il pass europeo al quale quello italiano dovrebbe essere allineato. Tutto necessario a far rpartire l’economia. Il settore Turismo in particolare. Per la Basilicata, l’assessore regionale per le Attività produttive, Cupparo, annuncia da Maratea l’idea del “voucher destinazione Basilicata”, spendibile per l’acquisto di soggiorni nelle strutture lucane, per incentivare le presenze per questa e la prossima estate.