Gigafactory di Stellantis, il viceministro Pichetto: Impianto a Melfi? Io tifo per Torino

La possibilità che sia Torino la sede della futura Gigafactory di Stellantis “dipende prima di tutto dalla programmazione di Stellantis. Da piemontese un po’ di tifo lo faccio, poi è chiaro che a livello nazionale il Governo valuterà rispetto alle proposte di Stellantis che si è impegnata a presentare il suo quadro complessivo”.

A dirlo il viceministro allo Sviluppo Economico Gilberto Pichetto, intervenuto questa mattina a un incontro a un banchetto di Forza Italia con il candidato sindaco Paolo Damilano.

“Quello che è fondamentale” sottolinea “è mantenere in Italia tutta la forza produttiva di Stellantis che rappresenta gran parte del nostro automotive. La riorganizzazione di Stellantis verso il nuovo modello di produzione, l’elettrico prima poi l’idrogeno, significa una riorganizzazione di tutto il sistema produttivo e significa anche la Gigafactory e questa è legata alla loro proposta di riorganizzazione”.

Pichetto ricorda che “nell’incontro dell’altro ieri abbiamo fatto la valutazione essenzialmente rispetto a Melfi, che è il primo impianto che verrà riconvertito alla produzione elettrica in modo massiccio”. E sulla candidatura di Torino aggiunge “io confido in tutti i parlamentari piemontesi che spingano, poi il mio ruolo di Governo mi pone anche la doppia giacca della terzietà”.