Ex Om, Uil Puglia: “Ok alle autorizzazioni ambientali per Selectika”

Un nuovo futuro per 150 lavoratori ex Om carrelli di Modugno, in provincia di Bari. “Le autorizzazioni ambientali per il progetto Selectika sono finalmente realtà, ed entro luglio saranno pubblicati i bandi per i corsi di formazione”. Lo comunica la Uil Puglia il cui segretario generale Franco Busto commenta: “C’è stato qualche intoppo e qualche ritardo di carattere burocratico ma considerando la storia recente e non della vertenza, direi che oggi abbiamo compiuto un passo in avanti estremamente significativo”.

Lo stabilimento ex Om dovrebbe diventare un impianto per il riciclo dei rifiuti. “Adesso, almeno sulla carta – spiega – non esistono più ostacoli alla realizzazione dell’impianto che rioccuperà gran parte dei lavoratori ex Om, che da dieci anni, tra illusioni e delusioni, attendono una svolta. Siamo perfettamente coscienti che la strada è ancora lunga: un impianto di trattamento rifiuti non si mette su in qualche giorno, tuttavia oggi c’è quantomeno l’impressione di trovarci davanti a un percorso concreto”.

“Ringraziamo la Regione, dal vice capo di gabinetto De Santis al presidente della task force Caroli, agli uffici tecnici e ai sindaci di Bari e Modugno, Decaro e Bonasia – conclude – per la disponibilità e la sensibilità dimostrata. Per parte nostra resteremo comunque vigili finché l’ultimo di quei ragazzi non avrà timbrato il primo cartellino in Selectika”.