In programma un seminario di Confindustria Basilicata: Ripartenza post Covid e Made in Italy, seminario per Piccola Industria

Venerdì 4 giugno il Seminario Online della Piccola Industria con un focus sulle produzioni lucane

Gli effetti del Covid sul commercio estero e il prezioso ruolo del Made in Italy per il rilancio economico post pandemico del Paese. E’ dedicato a questi temi il secondo appuntamento del ciclo di webinar di iniziativa della Piccola Industria di Confindustria Basilicata, che si svolgerà venerdì 4 giugno, con inizio alle ore 15, attraverso piattaforma Zoom. La pandemia ha incrociato e accelerato profonde trasformazioni già in atto che rendono necessaria la definizione di nuove strategie di rilancio dell’export. L’iniziativa mira a fornire una preziosa occasione di confronto per le numerose imprese lucane attive nei settori delle varie specializzazioni produttive che concorrono al brand dell’eccellenza italiana sui mercati mondiali.

Dopo i saluti del presidente del Comitato PI, Antonio Braia e l’introduzione del consigliere Francesco Paolicelli, sarà curato da Anna Lisa Bisson – dell’Area Affari Internazionali di Confindustria – l’approfondimento sui principali mutamenti intervenuti in questi mesi a modificare le dinamiche degli scambi internazionali.

Seguirà un focus specifico sulle produzioni lucane che concorrono al Made in Italy attraverso le testimonianze dirette del presidente della sezione Legno e Arredo, Saverio Calia e il presidente dei Giovani Imprenditori, Anselmo Zirpoli.

Le misure restrittive di contenimento del contagio, in questo anno, hanno di fatto bloccato i più grandi eventi fieristici di grande supporto alla promozione delle eccellenze artigianali e industriali italiane. Emanuele Vicentini, brand manager di Fiera Internazionale Autopromotec di Bologna, illustrerà il contributo che la ripresa di tali eventi internazionali possono offrire al rilancio dell’export.

E’ poi previsto l’intervento del docente di marketing internazionale dell’Università di Bari, Gaetano Macario, sulle principali leve di valorizzazione del Made in Italy.

Le conclusioni saranno affidate al presidente di Confindustria Basilicata, Francesco Somma.