Sicurezza sul lavoro, protesta unitaria di Cgil, Cisl e Uil anche a Bari sotto la Prefettura

La richiesta dei sindacati è definire un piano per la sicurezza tra esecutivo, enti locali e parti sociali

Cantieri sicuri per un lavoro sicuro. Sono queste le motivazioni che hanno spinto le tre sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil, a unirsi nella mobilitazione “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”.
Una manifestazione nazionale che ha visto diverse piazze pugliesi rispondere all’appello. Tra queste anche quella di Bari: i lavoratoti si sono dati appuntamento sotto Palazzo della Prefettura

L’accordo per la sicurezza tra Esecutivo, Enti locali, enti preposti e parti sociali serve anche a valutare l’utilizzo corretto delle risorse in arrivo dal PNRR. Ma quello che denunciano i sindacati è la mancanza di prevenzione e servizi ispettivi. Ta le sfide da superare anche l’eliminazione della logica del massimo ribasso e dello svincolo totale sui subappalti