20mila imprese a Sud a rischio espulsione dal mercato

Sono circa 20mila le imprese del mezzogiorno che rischiano di non essere più competitive dopo la pandemia. Peculiare la situazione di Puglia e Basilicata.

Quasi 20mila imprese del Mezzogiorno con meno di 500 addetti sono a forte rischio espulsione dal mercato. è quanto emerge dall’indagine condotta da Svimez e centro studi delle camere di commercio Guglielo Tagliacarne.

Più a rischio le imprese dei servizi rispetto a quelle del manifatturiero. Emersa inoltre una disparità tra realtà del settentrione e del centro sud. Peculiare la situazione di Puglia e Basilicata