Stellantis: stop alla produzione fino al 9 maggio e ritorno alla cassa integrazione fino al prossimo 30 maggio

Fino al 30 maggio nello stabilimento ex fca di Melfi, oggi Stellantis, per circa 7.000 dipendenti si ricorrerà alla cig. Questo l’ennesimo ricorso agli ammortizzatori sociali, che in questa circostanza si abbinano alla chiusura totale della produzione tra il 3 e il 9 maggio.

Nuovo ricorso alla cassa integrazione giustificato dalle solite problematiche di mercato con le vendite in calo per via del calo della domanda legato all’emergenza pandemica. nonché dall’assenza di alcuni componenti: la crisi dei semiconduttori che sta investendo tutto il pianeta e il settore dell’automobile in particolare. Dagli impianti di Melfi escono i modelli della Jeep e la Fiat 500X. La fabbrica lucana si era trovata alle prese con il medesimo problema già all’inizio dell’anno, in particolare a febbraio.

A parte la carenza di componentistica, dietro la preoccupazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti c’è anche la poca chiarezza dei vertici aziendali circa gli scenari futuri, in primis verso il nuovo piano aziendale che a Melfi sembrerebbe convergere verso il taglio di una linea produttiva