Agriturismo, Confagricoltura e Agriturist Puglia: i turisti preferiscono prenotare nelle regioni gialle

La permanenza della Puglia in zona arancione, mentre quasi tutto il resto dell’Italia è in zona gialla, sta influendo negativamente sulle prenotazioni negli agriturismi della regione.

È quanto denunciano Confagricoltura Puglia e Agriturist. La Puglia sta perdendo centinaia di presenze turistiche italiane e straniere. I clienti nel dubbio stanno prenotando i mesi estivi in altre regioni d’Italia reputandole, guardando le cartine dello stivale che i media nazionali ed esteri diffondono, ‘più sicure’”.

La tendenza a prenotare le vacanze estive in regioni che oggi sono gialle è confermata delle ricerche che cittadini italiani e stranieri stanno facendo sul motore di ricerca Google. Nel grafico si evince come mentre il trend delle ricerche ‘hotel toscana’ e ‘hotel trentino’ è in ripresa, il trend ‘hotel puglia e ‘hotel sicilia’ invece è in calo.

Gli agriturismi per loro natura sono attrezzati a svolgere attività all’aperto e quindi a minor rischio e tante strutture pugliesi si stanno attrezzando. Ma questo sforzo – dicono i rappresentanti delle associazioni di categoria – questo impegno nell’assicurare la sicurezza dei propri clienti, iniziato oltre un anno fa, oggi rischia di diventare vano se continueremo a restare in zona arancione anche a maggio.

Gli operatori del settore stanno vivendo un momento di assoluta incertezza, in quanto sono a forte le presenze turistiche ma anche tutto il settore delle cerimonie, a partire dai battesimi, dalle comunioni e dai matrimoni.