Al via il bando “competenze”, nella P.A. del Sud piano da 2800 assunzioni

“A fare la differenza per questo progetto di assunzioni sarà la procedura, in particolare i tempi di selezione individuati dal ministero della pubblica amministrazione” così i ministri Carfagna e Brunetta hanno presentato in conferenza stampa il piano di assunzione di 2800 dipendenti pubblici qualificati nel Mezzogiorno.

Le slide mostrate dai ministri in conferenza stampa

Il totale delle distribuzioni in Puglia è pari a 481 unità, in Basilicata 119. Sono questi i numeri di quella che il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna definisce “Una promessa mantenuta”.

Stiamo parlando dei nuovi concorsi per entrare nella Pubblica Amministrazione nelle 8 regioni del mezzogiorno, presentato in conferenza stampa insieme al ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta.

L’obiettivo è di riuscire a completare tutte le procedure in 100 giorni, secondo un cronoprogramma ben preciso, che prevede la pubblicazione delle graduatorie definitive nei primi giorni di luglio.

Si tratta di figure professionali, individuate tramite un apposito lavoro di ricognizione condotto dall’Agenzia per la coesione territoriale: tecnici ingegneri; esperti in gestione, rendicontazione, controllo; progettisti; amministrativi giuridici; process data analyst che andranno a rafforzare la struttura delle Regioni, Province, Città metropolitane e non, assunti con contratto di lavoro a tempo determinato di durata corrispondente ai programmi operativi complementari e comunque non superiore a trentasei mesi.

In Puglia ad esempio, sui 481 posti disponibili 27 saranno a disposizione dell’autorità di gestione dei programmi, 12 alle province, 5 alla città metropolitana, 80 alle città capoluogo, più una serie di assegnazioni alle aree interne.

In Basilicata tra i 119 posti a bando ci sono 5 a disposizione di autorità di gestione dei programmi, 4 alle province, 14 ai due capoluoghi, e il resto distribuito nelle aree interne.