Sud, progetti per ripartire: dal Governo la “due giorni” di ascolto dei territori

“Far ripartire il processo di convergenza tra Mezzogiorno e centro-Nord che è fermo da decenni”

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, apre con queste parole la due giorni “Sud, progetti per ripartire” promossa dal ministro per la coesione territoriale, Mara Carfagna, cui prendono parte, tra gli altri i governatori delle regioni del mezzogiorno.

I lavori si concentreranno martedì 23 e mercoledì 24 marzo in videoconferenza e saranno affiancati da quella che il ministro definisce “campagna di ascolto diffusa”. Il sito del ministero apre un apposito modulo form, tramite il quale i cittadini interessati possono inviare nelle due giornatei propri contributi e proposte.

La prima sessione mattutina si è conclusa con i presidenti delle regioni interessate, ovvero Abruzzo (Marco Marsilio), Basilicata (Vito Bardi), Calabria (Antonino Spirlì), Campania (Vincenzo De Luca), Molise (Donato Toma), Puglia (Michele Emiliano), Sardegna (Christian Solinas) e Sicilia (Sebastiano Musumeci).

Nel pomeriggio per la seconda sessione sono coinvolti i sindaci delle città metropolitane (Bari, Cagliari, Catania, Messina, Napoli, Palermo, Reggio Calabria e dei comuni di Salvitelle (SA), Sulmona (AQ), Roseto Capo Spulico (CS). Oltre al presidente dell’Anci Antonio Decaro, partecipa anche il capo dell’UPI, Michele De Pascale.