Ferrosud, Incontro tra sindacati e azienda nelle sede Confapi Matera. Chiesto tavolo al Mise

 

Si è tenuto questa mattina, presso la sede di Confapi Matera, l’incontro tra la Ferrosud SpA, rappresentata dal Commissario Straordinario avv. Antonio Casilli e dal direttore tecnico Giuseppe Aloia, e le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori.

Per Confapi erano presenti il direttore Vito Gaudiano e la responsabile delle Relazioni Sindacali, Vitalba Acquasanta. Per la CGIL il segretario generale Eustachio Nicoletti e il segretario della FIOM Maurizio Girasole. Per la CISL il segretario generale Giuseppe Amatulli e il segretario della FIM Vittorio Verrascina. Per la UIL il segretario generale Bruno Di Cuia e il segretario della UILM Dino Mangieri.

L’incontro era stato chiesto dai Sindacati a seguito dell’attrazione della Ferrosud nell’amministrazione straordinaria del Gruppo Mancini, per un’analisi della situazione produttiva e occupazionale dell’azienda ferrotranviaria, per decenni fiore all’occhiello dell’economia materana e attualmente oggetto di una procedura concorsuale.

L’avv. Casilli ha delineato lo scenario tecnico-giuridico nell’ambito del quale si svilupperà l’amministrazione straordinaria e ha anticipato i contenuti del programma di attività che sarà messo in atto dagli organi della procedura.

L’udienza fissata per il prossimo 16 marzo presso il Tribunale di Firenze costituirà il punto di partenza per la dichiarazione dello stato di insolvenza, atto propedeutico a qualunque successiva attività. Solo da tale data, infatti, il Commissario Straordinario potrà presentare il programma di azioni in cui sarà prevista la cessione del complesso aziendale.

L’Avv. Casilli ha comunicato l’interesse e l’opportunità che sia rispettata e garantita la vocazione industriale nel settore ferroviario e ha espresso grande apprezzamento per il sito produttivo Ferrosud, garantendo altresì tutto il suo impegno perché tale realtà ritorni a essere un’eccellenza per l’intera nazione.

Le Organizzazioni Sindacali hanno ritenuto utili le notizie fornite dai rappresentanti aziendali e hanno dichiarato la massima disponibilità a fare “un gioco di squadra” per la salvaguardia dei livelli occupazionali e il rilancio del sito produttivo che costituisce un asset fondamentale per l’intero territorio regionale.

I rappresentanti dei lavoratori, inoltre, hanno sollecitato la convocazione del tavolo istituzionale presso il Ministero dello Sviluppo Economico, ritenendo che la Ferrosud meriti una maggiore attenzione affinché si possano creare occasioni di lavoro nel settore ferroviario in cui ci sono cospicui investimenti pubblici.

Soddisfazione è stata espressa dai rappresentanti di Confapi Matera per il ritrovato clima costruttivo e di collaborazione, in cui ognuna delle parti in causa si farà parte attiva per cercare il rilancio dell’azienda e l’imprescindibile salvaguardia dell’occupazione.