Marcia della cultura e del lavoro a Matera: “Intercettare fondi europei per turismo, infrastrutture e giovani”

Ridare nuove prospettive all’economia di Matera, puntando su due pilastri della democrazia: la cultura e il lavoro. Oggetto della marcia organizzata dai sindacati confederali, sostenuta da 32 associazioni e dai sindaci (solo alcuni quelli presenti) della provincia. Il turismo culturale; la tutela del patrimonio storico archeologico e paesaggistico della murgia Timone; il potenziamento delle infrastruttre culturali; il no al deposito di scorie nucleari sono i punti centrali dell’appello alla Regione.

Ci sono i fondi del Recovery fund da intercettare e investire per potenziare i territori. Occasione imperdibile. una carta da giocare per Matera.

 

Alla marcia per la cultura e per il lavoro di Matera presenti alcuni sindaci della provincia. insieme per lo sviluppo economico del territorio. Ciascuno per portare le esigenze dei rispettivi territori.