Confapi Matera: plauso al sindaco per l’intesa col comune di Taranto

In un recente incontro col sindaco di Matera, Domenico Bennardi, e l’assessore alla Mobilità, Raffaele Tantone, Confapi Matera ha ribadito l’apprezzamento per l’avvio delle procedure che porteranno alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra i Comuni di Matera e di Taranto in ordine alle opportunità di sviluppo dei rispettivi territori.

Si tratta, infatti, di un percorso avviato qualche anno fa da Confapi Matera, nato da un’intuizione del Presidente della Provincia Franco Stella e su cui l’Associazione sta lavorando da tempo, grazie alla collaborazione col Presidente dell’Autorità Portuale di Taranto, Sergio Prete, appena confermato nell’incarico per il secondo mandato dal Ministro Paola De Micheli.

Attraverso uno stretto rapporto sia con l’Autorità Portuale che con la consorella Confapi Taranto, l’Associazione intende favorire la creazione di un asse di sviluppo turistico e imprenditoriale che porti le merci industriali e le produzioni agricole del Metapontino e, più in generale, della provincia di Matera verso uno sbocco fondamentale quale è quello del Porto di Taranto, dove opera il colosso turco della logistica Yilport.
In seguito questa iniziativa confluì nella prima stesura della ZES Jonica, la Zona Economica Speciale che fa capo proprio al Porto di Taranto, poi confermata con tutti i successivi provvedimenti relativi.
Secondo Confapi Matera questa è una delle poche opportunità per aprire una nuova stagione di sviluppo per la Valbasento, soprattutto ora che dopo 5 anni di fermo totale sono ripartite le attività del terminal container della città portuale, affidato in concessione a Yilport, sono stati riattivati i traffici internazionali e Taranto è ridiventata un hub strategico del Mediterraneo.

Con l’istituzione della ZES Jonica in Valbasento e della Zona Franca Doganale a Ferrandina, la riattivazione della Pista Mattei a Pisticci Scalo e la presenza dell’interporto a Ferrandina, l’intera Valle e, con essa, il Metapontino e la provincia di Matera potrebbero assurgere a un nuovo ruolo nello sviluppo industriale e turistico.

Per questo motivo Confapi plaude all’iniziativa dell’Amministrazione Comunale di Matera per una collaborazione col Comune di Taranto, città entrambe destinatarie di un Contratto Istituzionale di Sviluppo.
L’Associazione, dunque, si dichiara pronta a contribuire per rendere effettiva questa collaborazione, dandole contenuti economici, industriali, turistici e culturali, e facendo della Basilicata una regione baricentrica nel Mezzogiorno.