Efficienza energetica, con i giusti investimenti le imprese pugliesi potrebbero risparmiare 4 miliardi in 10 anni

 

 

Fra il 2015 e il 2019 gli investimenti in efficienza energetica effettuati in Puglia – regione con margini di efficientamento energetico e decarbonizzazione importanti – risultano nel complesso pari a circa un miliardo di euro, trainati dal settore industriale che ha investito 586 milioni. I dati dello studio ‘Energia e competitività in Puglia’ a cura del Politecnico di Milano e dello spinoff del Politecnico di Bari Ingenium presentati durante il webinar organizzato da Edison col supporto di Confindustria Puglia e in collaborazione con le territoriali Bari e BAT, Brindisi e Foggia Considerando gli obiettivi fissati nel Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima e la quota in capo alla Regione Puglia, si stima che la riduzione dei consumi energetici al 2030, rispetto ai livelli degli ultimi dati disponibili, sarà del 12% nel settore industriale e dell’11,4% nel settore terziario. Per il conseguimento di questi obiettivi saranno necessari nel decennio 2021 – 2030 investimenti in efficienza energetica di 1,6 miliardi di euro nel settore industriale e di 3,9 miliardi nel terziario che consentiranno, rispettivamente, risparmi in bolletta pari a 1,35 e 2,7 miliardi di euro, oltre che un taglio nelle emissioni di CO2 di circa 10,7 milioni di tonnellate (pari a quelle emesse da oltre 600mila auto per dieci anni) nel settore industriale e di oltre 5 milioni in quello terziario (300mila auto). “Crediamo molto in questa regione e nelle potenzialità del suo settore produttivo”, ha detto l’amministratore delegato di Edison”, dice l’amministratore delegato di Edison Nicola Monti. “Portiamo la nostra esperienza nella produzione di energia sostenibile e nei servizi di efficienza energetica per accompagnare gli attori regionali sia del settore pubblico che privato nei loro percorsi di sviluppo, aiutandoli a sprigionare le loro potenzialità in linea con gli obiettivi climatici ed ambientali, oggi imprescindibili”. Un concetto molto chiaro anche all’assessore allo Sviluppo Economico e all’Energia della Regione Puglia Alessandro Delli Noci, che ha partecipato al webinar. “Siamo in un momento di grande svolta sulla transizione energetica”, ha detto Delli Noci, “che è una nostra priorità così come l’impiego di fonti energetiche alternative tra cui l’idrogeno”.