Basilicata, Da Cia-Agricoltori, Confagricoltura e Copagri apprezzamento e disponibilità a cooperazione istituzionale

 

La proposta avanzata dall’assessore regionale alle Infrastrutture Donatella Merra di istituire il Tavolo di lavoro Regionale relativo alle opere e le infrastrutture irrigue a servizio del settore agricolo registra l’apprezzamento di Cia-Agricoltori, Confagricoltura e Copagri Basilicata.

Le organizzazioni professionali agricole in una nota evidenziano che non faranno mancare il proprio apporto e dunque concrete proposte in relazione alle tante opere e investimenti che bisogna attivare su una risorsa strategica per la Basilicata qual è appunto l’acqua. Il nuovo ciclo regionale di programmazione delle risorse comunitarie e delle relative poste finanziarie oltre che dell’ Ue nazionali, la grande sfida connessa ai  cambiamenti climatici, alla transizione ecologica e alle nuove politiche riferite al New  GREEN DEAL – a parere di Cia-Agricoltori, Confagricoltra e Copagri – impongono inoltre  una profonda rivisitazione della governance della risorsa ad ogni livello, soprattutto istituzionale.

Il completamento delle opere irrigue, degli schemi idrici, l’ammodernamento della rete esistente resta un obiettivo prioritario insieme a tutti i progetti definitivi ed esecutivi (quindi, in attesa solo di finanziamento, avendo espletato l’iter burocratico) a livello nazionale per la Basilicata, ricompresi nel Piano Anbi per l’efficientamento della rete idraulica del Paese che prevede, a livello nazionale, oltre 4 miliardi di investimenti, capaci di garantire circa 21.000 posti di lavoro.

Tutto questo va accompagnato con adeguati supporti tecnologici e di precisione per l’ uso oculato  e integrato della risorsa.