Bari, cambio appalto per la pulizia degli uffici comunali: lavoratori a rischio

Hanno protestato sotto Palazzo di Città prima di essere ricevuti dal primo cittadino

Protestano silenziosamente, sotto Palazzo di Città a Bari, i lavoratori che si occupano delle pulizie all’interno del Comune. Una gara d’appalto, dicono, vinta a ribasso: 43 i lavoratori che adesso rischiano il posto di lavoro.

Nessuna nota di riscontro dalle Società interessate al cambio appalto per gli addetti al servizio di pulizia del Comune di Bari, alla luce dell’aggiudicazione definitiva in favore de La Lucente spa. A venir meno, al momento, considerati i tempi residui e ristrettissimi per l’espletamento della procedura di cambio appalto, è la tutela occupazionale dei lavoratori.

Con il cambio della società subentrante, infatti, a partire dal prossimo 16 novembre, risulta l’aggiudicazione della gara d’appalto con una riduzione a base d’asta del 58%. Tale variazione farebbe pensare gli addetti ai lavori, inevitabilmente, ad una riduzione dei parametri contrattuali e dei salari dei lavoratori.

La preoccupazione adesso che i tempi sono ormai strettissimi è la tenuta occupazionale, nonostante la richiesta urgente inoltrata con congruo anticipo di confronto sindacale – rispettivamente alla Società uscente ed alla Società subentrante – al fine di espletare correttamente la procedura prevista dal CCNL in materia di cambio appalto.