Aumento del costo del pane a Matera, il confronto tra Adiconsum e Confesercenti

Adiconsum ha denunciato l’aumento del costo del pane a Matera da inizio 2020. Fenomeno normale e comunque ristretto, commentano da Confesercenti. Chiesto un tavolo tecnico al Comune

Proprio come fa l’impasto, anche il prezzo del pane a Matera ha cominciato a lievitare. È quanto denunciato nei giorni scorsi da Adiconsum, Associazione difesa consumatori e ambiente, secondo cui dall’inizio del 2020 alcuni panificatori della città dei Sassi hanno aumentato il prezzo del pane di 30 o 50 centesimi, facendo pagare una pagnotta da circa due chili dai 2,50 a 3 euro. Circa un euro in più rispetto al prezzo applicato in provincia. Un aumento “del tutto ingiustificato” dicono da Adiconsum, che “porterà inevitabilmente a un calo dei consumi”, ha sottolineato la presidente provinciale Marina Festa. Pronta la risposta di Confesercenti e Coldiretti di Matera per respingere l’”attacco”, così l’hanno definito, sottolineando che “non c’è stato affatto un aumento generalizzato del prezzo del pane”. Si è trattato invece, ha detto Angela Martino, Presidente di Confesercenti Matera, di un fenomeno normale in un’economia di mercato in cui ogni azienda è libera di decidere la propria offerta. L’aumento dei prezzi è stato, continuano da Confesercenti, “un fenomeno ristretto e a macchia di leopardo, da attribuire a un aumento generale dei costi in parte dovuti all’emergenza Covid”. “Non esistono norme che possano vietare l’aumento dei prezzi”, ha commentato il movimento consumatori di Matera che allo stesso tempo ha invitato a una riflessione sull’etica del profitto, poiché in ballo c’è il bene di prima necessità per eccellenza. Sembrerebbe scontro aperto, ma tutti convergono su un punto: la necessità di attivare un tavolo tecnico che metta insieme amministrazione comunale, associazioni dei consumatori e associazioni di categoria dei panificatori con l’obiettivo trovare soluzioni che tutelino gli interessi di tutti. E a pochi giorni dal voto che designerà il nuovo sindaco della Città dei Sassi ecco quale potrebbe essere una delle prime sfide.