Puglia, bando «Start»: 15mila domande in 24 ore

La misura è stata ideata dalla Regione per sostenere i professionisti danneggiati dall’emergenza Covid-19

 

Sono già quindici mila le domande pervenute in Regione a 24 ore dall’apertura del bando «Start», ideato dalla Regione Puglia per sostenere i professionisti danneggiati dall’emergenza Covid-19. “Un numero importante di istanze pervenute – ha dichiarato l’assessore al Lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo – che ci fa chiaramente intendere quanto questa misura fosse attesa dai pugliesi, da quella platea di professionisti, perlopiù giovani, in difficoltà a causa della pandemia. Con Start e con il relativo contributo di 2mila euro la Regione Puglia ha dato una risposta concreta e immediata a questo disagio, aiutando i professionisti e i co.co.co a ripartire dopo il lungo fermo forzato”.

 

La misura straordinaria è a sostegno di lavoratori autonomi, titolari di partita Iva e professionisti a basso reddito. “Sono state predisposte dagli uffici – ha spiegato Titti De Simone, consigliera del presidente Michele Emiliano – alcune FAQ sul portale con le quali abbiamo voluto chiarire alcuni aspetti procedurali per rispondere in tempi rapidi alle richieste di informazioni, con l’ottica di semplificare al massimo aspetti relativi alla presentazione della domanda e i relativi documenti. Faccio presente che 15 mila domande in 24 ore sono un record per questa Regione”.