Lavoro. Potenza, UGL in Prefettura: serve nuovo piano Marshall

Pericolo occupazionale con occhio alle povertà crescenti e focus sul settore automotive. Sotto la Prefettura a Potenza, mobilitazione del sindacato UGL.

Il lavoro, collegato al pericolo licenziamenti al termine del periodo di cassa integrazione, al centro della mobilitazione nazionale indetta dall’UGL. Presidi anche in Basilicata con bandiere e volantini in piazza Mario Pagano a Potenza.

“Chiediamo sicurezza sui posti occupazionali – ha dichiarato il segretario generale lucano, Giovanni Tancredi – sul nostro territorio come nel resto d’Italia c’è il rischio di crescenti povertà.” Bene le misure sull’efficientamento energetico ma non basta, rilanciata la proposta di un nuovo piano Marshall.

Sul fronte prettamente lucano si guarda al futuro dell’automotive, dove manca chiarezza sulla politica industriale e relativi effetti socio-economici.

A metà mattinata poi l’incontro con il prefetto del capoluogo, Annunziato Vardé, al quale sono state sottoposte le richieste del sindacato con impegno di farsi portavoce presso il governo centrale e regionale.