Protesta addetti pulizie in Consiglio regionale lucano: taglio 40% del monte orario

A Potenza stato di agitazione sindacale Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil dei 24 lavoratori addetti alle pulizie presso il Consiglio Regionale lucano. A seguito del cambio di appalto, previsto un taglio del 40% sulle ore di prestazione lavorativa.

Rivedere subito il contratto di cambio appalto, in un momento delicato sul piano dei servizi nei presidi pubblici.

Stato di agitazione dei sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil insieme ai 24 addetti alle pulizie del Consiglio regionale della Basilicata che con il cambio appalto subiranno un taglio del 40 per cento delle ore.

“Lavoratori è emerso – molti dei quali inquadrati con contratti di 20 ore settimanali, che vedranno una netta riduzione reddituale e contributiva”.

Il contratto d’appalto della precedente azienda è scaduto e dal 1 giugno scorso il servizio di pulizia e sanificazione è stato assegnato alla Meranese Servizi Spa che, a fronte di un’offerta annua di 20 mila ore nette di prestazione, procederà ad una riduzione a danno delle maestranze. Ripetuti i solleciti di confronto con l’istituzione regionale.