Protestano nidi e prima infanzia lucani. Regione: in arrivo 1,2 mln di arretrati

Protesta dinanzi la Regione Basilicata da parte delle 35 cooperative che gestiscono sezioni primavera e asili nido. Nei prossimi giorni l’ufficialità sull’arrivo di 1,2 mln di euro in arretrato

 

Saranno convocati nei prossimi giorni dalla Regione Basilicata per ricevere la prima tranche di fondi per 1,2 mln di euro che consentirà di adeguarsi alla ripartenza di settembre. Hanno promosso un sit-in dinanzi il palazzo della Giunta regionale e poi incontrato l’assessore in materia, Rocco Leone, e il direttore generale, Ernesto Esposito, le 35 cooperative che gestiscono le sezioni primavera e asili nido regionali. Da settembre 2018 attendono l’erogazione il dovuto sulla base dei bandi, regolati a livello nazionale in conferenza unificata, ma in Basilicata rimasti in arretrato con enormi difficoltà per gli operatori

 

Ora la rassicurazione per risolvere un problema di lunga data. Nel frattempo, a causa dell’emergenza Covid-19, le strutture con all’interno circa 300 persone hanno già anticipato di tasca propria per adeguarsi agli standard di sicurezza.