Fase 2: Regione Puglia esegue 1.561 pagamenti per 65 mln

Effettuati nel corso della settimana i pagamenti dagli uffici regionali

 

Nelle scorse ore la Regione Puglia ha dato il via al pagamento di circa 65 milioni di euro nei confronti di oltre mille beneficiari con circa 1500 mandati di pagamento. Comuni, Università, istituti di ricerca, aziende, istituti professionali: un universo dinamico che non si è mai fermato, nenahce in piena emergenza sanitaria.

 

I mandati di pagamento lavorati dalla Ragioneria della Regione Puglia fino a venerdì 29 maggio, sono stati 1.561 a favore di 1.029 beneficiari pubblici e privati. Il 90 per cento dei pagamenti indirizzati agli investimenti questa settimana hanno riguardato lo sviluppo economico. In particolare, dei circa 32 milioni di euro riguardanti lo sviluppo economico, i pagamenti sono indirizzati agli investimenti delle piccole e medie imprese, agli investimenti delle piccole e medie imprese nel settore turistico-alberghiero, agli investimenti promossi da micro e piccole imprese, a progetti di promozione dell’export, a sostegno delle imprese della filiera di teatro musica e danza.

 

Due terzi dei 1.163 pagamenti e dei circa 20 milioni di euro effettuati tra le spese correnti ha riguardato diritti sociali, politiche sociali e della famiglia. Si tratta di trasferimenti correnti ai Comuni per interventi per l’infanzia e i minori e per asili nido o per interventi per le famiglie. In particolare, c’è un insieme di pagamenti di spesa sociale in cui prevalgono 636 bonifici trasferiti dalla Regione Puglia direttamente ad altrettanti pugliesi, sostenuti dal Reddito di Dignità.