Bari: una targa per celebrare i 50 anni dello Statuto dei Lavoratori

I sindacalisti si sono riuniti all’ex manifattura dei Tabacchi, luogo simbolo del lavoro, passato e futuro

Oggi ricorrono i 50 anni dall’approvazione della legge 300 del 1970. Lo statuto dei lavori, che ha cambiato il modo di concepire il lavoro. A Bari la ricorrenza si è celebrata davanti a un luogo simbolo, l’ex manifattura dei Tabacchi. 

Il 20 maggio del 1970 la Costituzione Italiana entra in fabbrica. Dice così la targa con cui a Bari si celebra l’anniversario dei 50 anni dello Statuto dei Lavoratori. Una ricorrenza che cade in un periodo storico senza precedenti, in cui più che mai è importante rievocare quei principi che mezzo secolo fa hanno cambiato il modo di concepire il lavoro. I segretari baresi dei principali sindacati si sono riuniti per ricordare quanto è stato fatto e quanto ancora si può fare.

Per le celebrazioni non è stato scelto un posto a caso. Ma l’ex manifattura dei tabacchi, dove un tempo sorgeva un opificio di 200mila metri quadri. Qui, tra gli anni 20 e 30 dello scorso secolo lavoravano instancabili le giovani operaie, le cosiddette tabacchine, che ogni giorno confezionavano migliaia di pezzi tra sigari e sigarette. E la fabbrica continuò la produzione fino agli anni ’70.

Un luogo simbolo del lavoro, dunque. Di quello passato e di quello futuro. Nella speranza che le targhe di oggi siano da monito affinché nessun lavoratore veda più calpestati i propri diritti.