Coronavirus, Puglia: esaminate 36mila domande per Cig

Coinvolti oltre 125mila lavoratori. Le domande sono pronte per essere trasmesse all’Inps per l’avvio del pagamento. Emiliano: “Risposta concreta a migliaia di famiglie in difficoltà”

 

Sono state esaminate tutte le domande di cassa integrazione in deroga pervenute alla Regione e sono pronte per essere trasmesse all’Inps per l’avvio del pagamento. Lo fanno sapere il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’assessore regionale al Lavoro, Sebastiano Leo. Si tratta di circa 36mila domande, per un numero di lavoratori coinvolti pari ad oltre 125mila unità.

 

“Siamo tra le primissime regioni italiane – dichiara Emiliano – ad aver completato la fase di valutazione e di autorizzazione delle domande di Cassa in Deroga. Stiamo parlando di una risposta concreta a migliaia di famiglie, di lavoratrici e lavoratori, per le quali l’ammortizzatore sociale costituisce, in questo momento di crisi, l’unico sostengo al reddito”. Un grande lavoro di squadra, sottolinea il presidente, tra parti sociali e Regione Puglia. Ed è d’accordo l’assessore Leo, che parla di un risultato “frutto dello straordinario lavoro della Sezione Lavoro, già gravata da numerose attività come Garanzia Giovani, MiFormo&Lavoro e gestione delle crisi aziendali. “La sfida più difficile – commenta l’assessore – è stata quella di confrontarci con una burocrazia e con delle regole nazionali che, in un momento di emergenza, dovevano e devono essere semplificate.