Lotta alla povertà, il Comune di Melfi presenta la IES – Card

Il sindaco Valvano: “siamo il primo comune lucano ad attuare una misura straordinaria di contrasto alla povertà ampliando, con fondi prevalentemente comunali, gli aiuti alle famiglie con un intervento straordinario per l’anno 2020”.

Nei prossimi 10 giorni sul sito del Comune sarà possibile compilare la domanda.

Il Comune di Melfi, a seguito dell’assise consiliare del 6 aprile scorso, annuncia la partenza degli Interventi Economici Straordinari (da qui l’acronimo IES) i cui beneficiari saranno i nuclei familiari al di sotto della soglia di povertà come determinata dai parametri dell’Istat.

Si tratta di una carta elettronica ricaricabile che consentirà l’acquisto di beni alimentari, di farmaci, ma anche il pagamento degli affitti, delle bollette del gas e dell’energia elettrica e delle spese relative al mantenimento ed alla scolarizzazione o accudimento dei figli.

La misura è stata illustrata in video-conferenza stampa, dal sindaco Livio Valvano secondo il quale “in questa fase inedita, il potenziamento delle risorse e delle misure a favore delle famiglie più fragili assume un significato strategico. Il rallentamento dell’attività produttiva ha acuito le disuguaglianze e messo fuori gioco i più deboli. Potenziare queste misure spostando le risorse che il Comune normalmente destina ad azioni che quest’anno non potranno essere mantenute significa fare uno sforzo strategico che coglierà due obiettivi: innanzitutto ridurre le disuguaglianze, intervenendo sui bisogni primari del tessuto sociale più debole e in secondo luogo aumentare la capacità di spesa e quindi il livello di economia locale che indirettamente avrà un beneficio dal sostegno della capacità di spesa”.

In arrivo anche altre iniziative nel prossimo futuro per stimolare il settore dell’edilizia artigiana, come i contributi per la riqualificazione della propria abitazione. Per questo sarà potenziata notevolmente la dotazione finanziaria con investimenti a livello locale per 2,5 milioni di euro.

“Prosegue così l’impegno del Comune di Melfi” ha aggiunto l’assessore alle politiche sociali, Giovanna Rufino “La IES ridisegna un nuovo ruolo del Comune di Melfi e degli Uffici sociali nell’accompagnare i cittadini a fruire di una misura sociale che mira al superamento di una condizione di straordinarietà dinanzi all’emergenza Covid-19”.