A rischio dal primo aprile, è stato prorogato il servizio di Trasporto Pubblico Locale in Basilicata

“Spediti verso il nuovo bando” rassicura l’assessore Merra. Polemica dall’opposizione di centrosinistra

E’ stata fissata al 31 marzo prossimo la proroga del servizio di Trasporto Pubblico Locale in Basilicata. Il passaggio è avvenuto con l’approvazione unanime della maggioranza di una proposta di legge durante la riunione straordinaria convocata ad hoc in Consiglio regionale. Aperto dalla relazione dell’assessore ai Trasporti, Merra, il dibattito è stato intenso con evidenza allo stato di emergenza in cui versa il settore degli spostamenti su gomma nel Potentino e nel Materano, dal 1 aprile a rischio stop per via del mancato espletamento delle procedure di gara per un nuovo bando dopo 7 anni di proroghe. Nelle more della legge e su interpretazione che consente di fornire chiarimenti alle eccezioni di costituzionalità avanzate dal Governo centrale, le amministrazioni Provinciali, titolari dei contratti, potranno porre in essere tutti gli adempimenti utili a dare certezza dell’obbligo di prosecuzione del servizio, evitando l’interruzione e la regolare continuità dei pagamenti.

Il provvedimento è stato firmato dai consiglieri di maggioranza Coviello, Sileo, Cariello, Quarto e altri. Assenti al momento del voto i consiglieri di centrosinistra e dei 5 Stelle. Tra gli altri, Cifarelli del Partito Democratico ha parlato di lavoro tardivo del governo Bardi rispetto all’urgenza del tema.