Taranto, indotto ArcelorMittal: «Pagati 20 milioni alle imprese ma ci sono contabilità diverse”

“Credo che al di là dei numeri, c’è un problema di disallineamento tra la parte contabile-amministrativa delle aziende e la nostra. Noi stiamo pagando, ma è difficile pagare correttamente se le due contabilità non sono allineate”. E’ quanto sottolineato, secondo fonti sindacali, dall’Ad di ArcelorMittal Lucia Morselli al tavolo sull’indotto, che si è tenuto questa mattina in Prefettura, convocato dal prefetto Demetrio Martino, a cui hanno partecipato anche Fim, Fiom e Uilm e una delegazione di Confindustria. ArcelorMittal qualche giorno fa ha dichiarato che dall’inizio dell’anno sono stati versati già 20 milioni alle imprese e che altri 6 milioni sono in pagamento, mentre secondo Confindustria ci sarebbe uno scaduto di circa 40 milioni di euro.