Basilicata. Consiglio regionale, dibattito posticipato nella “sessione comunitaria”

Sarà la prossima seduta del Consiglio regionale a dar vita al dibattito sulla relazione svolta dal governatore lucano Pittella nell’ambito della “sessione comunitaria”. Ovvero il documento della Giunta regionale sulla chiusura al 31 marzo 2017 dei programmi regionali 2007-2013 finanziati con i fondi Fesr, Fse e Feasr e sullo stato di attuazione al 31 dicembre 2016 dei programmi regionali 2014-2020 finanziati con i fondi comunitari. Il presidente della Giunta, in particolare, parlando in aula in queste ore ha rivendicato il ruolo della Basilicata, quale “virtuosa nella spesa tra le regioni del Mezzogiorno” affatto ferma “ma in movimento”.

Tra i dati esposti: “l’occupazione è quasi ai livelli pre-crisi del 2008 – ha rincarato Pittella – e adesso con il ciclo di programmazione 2014-2020, è necessario assecondare questa fase di crescita con politiche tese ad irrobustire lo sviluppo”. Un sistema ritenuto vincente, da misurare “non solo sul dato numerico del Pil – ha proseguito – alle volte condizionato anche da fattori esterni” come ad esempio il petrolio o l’automotive”, ma basato su “investimenti che prevedono il potenziamento delle competenze dei nostri giovani, la competitività delle nostre piccole e medie imprese, l’attrattività dei nostri territori. Tutte le misure messe in campo, con l’utilizzo delle risorse europee, stanno procedendo in modo graduale verso il raggiungimento di questi obiettivi e sono certo che i risultati non mancheranno”. Poi riferimento all’attuazione del Patto per la Basilicata con ruolo chiaro nei confronti del governo centrale, all’incremento necessario con il Piano Regionale dei Trasporti, al capitolo delle reti informatiche, agricoltura, industria e artigianato. Infine, citato il modello Matera, riconosciuto a livello globale.

Tra i banchi dell’opposizione, il capogruppo consiliare di Forza Italia, Michele Napoli, aveva chiesto con forza l’avvio del dibattito, posticipato a seguito della riunione dei capigruppo.