Basilicata, presentata seconda fase progetto “Scuola digitale Distretto 2.0”

Una Scuola 2.0 dispone di classi in cui alunni e docenti possono utilizzare dispositivi tecnologici e device multimediali con aule progressivamente dotate di apparati connessi ad internet. Ovvero il luogo della formazione per gli studenti digitali, attraverso tablet, notebook, schermi interattivi e banda ultra larga, anche in Basilicata sempre più una realtà.

Il progetto, realizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha già coinvolto 89 scuole e, grazie ai nuovi contributi regionali, punta a raggiungerne 124 nell’arco di due anni, su un totale di 125 istituti lucani. Con l’avvio e l’attuazione degli interventi della seconda fase del progetto “La Scuola Digitale Lucana – Distretto 2.0” tutti i plessi territoriali saranno interessati dal processo di digitalizzazione. Un processo in linea con il Piano Nazionale Scuola Digitale, sul quale la Giunta regionale lucana ha proseguito le operazioni della programmazione 2007-2013 con 9 mln di euro rivenienti dal Programma Operativo Fesr Basilicata 2014-2020 e dal Fondo per lo Sviluppo e Coesione e Patto per la Basilicata. I dettagli sono stati resi noti durante un incontro al Liceo Galileo Galilei di Potenza.