Dossier Asili nido Cittadinanzattiva: rette elevate in quelli lucani, in Puglia si spende meno

Al top nella classifica delle città più economiche si qualifica Barletta con 288 euro

Presentati a Roma da Cittadinanzattiva i dati contenuti nel Dossier “Servizi in…Comune. Tariffe e qualità di nidi e mense”. Il rapporto focalizza l’attenzione anche sulle mense scolastiche.

Asili nido. Posti disponibili e copertura potenziale (Cittadinanzattiva)

Asili nido. Posti disponibili e copertura potenziale (Cittadinanzattiva)

Una famiglia media italiana, con un bimbo al nido e un altro alla materna o alla primaria, spende al mese 380 euro (301 per la retta dell’asilo e 80 circa per la mensa).

Tutto sommato nella media nazionale le tariffe per i nidi comunali in Basilicata (359 euro al mese) anche se qui si registrano i costi maggiori rispetto alle altre regioni del sud insieme al maggiore aumento dei costi delle rette rispetto agli anni precedenti, 2014/2015 (+10%). Situazione nettamente differente in Puglia, dove la spesa media mensile per il 2017/2018 è di appena 212 euro con una leggera diminuzione dei costi rispetto alla precedente rilevazione.

Le tariffe, a livello nazionale, restano sostanzialmente stabili negli ultimi tre anni, ma come abbiamo visto pesano molto le differenze regionali e fra i singoli capoluoghi di provincia: per i nidi si va dai 100 euro al mese di Catanzaro e Agrigento ai 515 di Lecco; per la mensa scolastica dai 38 euro di Barletta ai 128 di Livorno.

Il Sud in generale è piuttosto virtuoso sui costi, pecca però sulla disponibilità dei nidi: la copertura sulla potenziale utenza è solo del 7,6%, rispetto alla media nazionale del 20%.

Mense Scolastiche: le città meno care

In Basilicata con 396 posti disponibili per una popolazione (dagli 0 ai 2 anni) di 2784 bambini la copertura è del 14,2 per cento, in Puglia dove ci sono 2023 posti disponibili su una popolazione di 24046 pargoli è invece dell’8,4 per cento.

Sul fronte del numero dei posti l’indagine di “Cittadinanzattiva” su 110 capoluoghi di provincia ci riporta un totale di 2.078 strutture che garantiscono 83.135 posti: il 50% di questi è gestito direttamente dai Comuni mentre il 12,5% è dato in gestione a cooperative o associazioni. Infine il 37,5% è nelle mani di privati che svolgono il servizio in convenzione in questo caso è proprio la Basilicata la regione con il maggior numero di nidi gestiti dai privati (57).

Asili nido. Le rette medie nelle Regioni (Cittadinanzattiva)

Asili nido. Le rette medie nelle Regioni (Cittadinanzattiva)

I commenti dei piccoli frequentatori mostrano luci e ombre: mangiano felici in compagnia, ma vorrebbero cibi più vari, locali allegri, più tempo per mangiare e maggiore cortesia del personale addetto. Emergono poi ancora troppi sprechi durante i pasti. Quanto alle Commissioni Mensa persistono grandi variabilità nella composizione e nel modo di operare.