Ex Firema, positivo incontro al MISE: nuova commessa e inizio ricollocazione

Novità importante dall’ultimo tavolo tecnico tenutosi presso il Ministero dello Sviluppo Economico per il futuro occupazione degli stabilimenti ex Firema, avente 4 sedi italiane ed attiva nella produzione di carrozze ferroviarie, nel 2015 acquisita dalla newco indiana TFA. I vertici hanno reso noto una commessa per la revisione di motori ferroviari della durata di 24 mesi. Dunque, un significativo passo in avanti verso le richieste sindacali – tra gli altri, del lucano Emanuele De Nicola della Fiom Cgil regionale – di fare chiarezza e dare prospettiva al piano industriale.

Inoltre, l’azienda procederà ad una prima ricollocazione per 15 dei 73 ex dipendenti Firema, da novembre in scadenza della cassa integrazione in deroga. Nello stabilimento lucano ne sono 16, nelle prossime settimane senza la possibilità di poter usufruire degli ammortizzatori sociali. Tema caro al sindacato dei metalmeccanici, ritenuto indispensabile per rispondere agli accordi presi nel luglio 2015 e che vale come traccia produttiva per l’intera area industriale di Tito (PZ).