Giornate dell’Innovazione. Regione Basilicata presenta progetti Industria 4.0 e ricerca

Presso la Sala Inguscio a Potenza, quarto appuntamento nell’ambito delle Giornate dell’Innovazione promosso dalla Regione Basilicata in tema di sviluppo tecnologico e ricerca a beneficio delle imprese e delle nuove generazioni.

In particolare, sono stati illustrati due progetti: l’avviso pubblico di prossima emanazione per 12,5 milioni di euro, provenienti dalle risorse della ex card carburante, rivolto alle imprese e denominato “Industria 4.0 – agevolazioni per l’innovazione e lo sviluppo di tecnologie abilitanti”, a seguire, 16 dei 18 dottorati innovativi di ricerca, finanziati dall’ente regionale, che coinvolgono l’Università degli studi della Basilicata e l’Università degli Studi di Bari.

Grazie a 1,2 milioni di euro – è emerso – si punta ad incrementare la formazione sull’Industria 4.0 dei ragazzi a beneficio dell’ateneo lucano e per due borse a quello pugliese. Ognuno dei borsisti selezionati sarà impegnato per un periodo dai sei ai 12 mesi in aziende e imprese italiane, e dai tre ai sei mesi all’estero in Francia, Germania, Ungheria, Belgio, Grecia, Olanda, Austria, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Giappone e Finlandia.

All’evento di presentazione sono intervenuti, tra gli altri, la rettrice dell’Università degli studi di Basilicata, Sole, il governatore lucano, Pittella, l’assessore regionale alle politiche di Sviluppo, Cifarelli, i dottorandi e le aziende che vi hanno aderito. “Bruciamo le tappe – ha dichiarato Pittella – nella competizione globale tra le Regioni più innovative ed anche più vocate alla ricerca e alla innovazione tecnologica, di processo e di prodotto”. Per Cifarelli, si tratta di un importante lavoro per “qualificare la formazione” con mentalità aperta al futuro, che guardi alla “quarta rivoluzione industriale”.