Ilva, De Vincenti a Taranto: “Nessuno perderà il lavoro”

“Nessuno perderà il lavoro”. Parola del ministro per il Sud De Vincenti. Tornato a Taranto, incontra i sindacati e Confindustria. Il Governo garantisce il mantenimento di 10mila posti di lavoro, facendo leva su quello che il ministro definisce un “piano robusto” in termini di ambiente, tecnologie e investimenti. “Parliamo di 2,4 milioni di cui 1,250 circa per l’impiego di subtecnologie e di 1,150 milioni per l’ambiente”. Pure i lavoratori fuori dal Piano di Am InvestCo saranno impiegati, per il recupero delle aree fuori dal perimetro di fabbrica: “L’amministrazione straordinaria prosegue la sua attività, integrando il programma con le bonifiche dei terreni e delle aree non comprese nel perimetro aziendale, rilevato invece dalla cordata. Bonifiche per le quali, da decreto legge di febbraio, saranno impiegati i lavoratori che non rientreranno in quei 10mila”. “Tutti – insomma – saranno pienamente tutelati”.

Garanzie, ancora, sui parchi minerali: “La copertura sarà cantierata al momento dell’entrata in vigore del contratto definitivo, a termine della trattativa coi sindacati e della procedura antitrust. Entro la fine dell’anno si prevede l’avvio dell’attuazione del Piano ambientale”.

“Il Governo sta premendo per una accelerazione del Piano ambientale presentato da InvestCo, piano in linea con le prescrizioni del ministro dell’ambiente”. E, conclude “Stiamo riposizionando gli stabilimenti di Taranto, Novi Ligure e Corigliano sul mercato, con prospettive durature di crescita. Il Piano sarà concluso entro il 2023”.