Digital trasformation. Regione Basilicata verso una strategia unitaria nel mezzogiorno

Un accordo strategico, seppur articolato e ambizioso, necessario per parlare con una sola voce ai grandi player internazionali e attrarre così gli investimenti sui territori. E’ questo l’obiettivo della Regione Basilicata, insieme alla Fondazione Girolamo Orlando, promotrice del primo di una serie di incontri sulla digital transformation, processo che sta rivoluzionando tutti gli ambiti economici, amministrativi e sociali, ovvero un trampolino di lancio fondamentale per lo sviluppo delle realtà meridionali italiane.

Presso la Sala Inguscio a Potenza, presenti le Autorità di Gestione dei Programmi Europei Fesr di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, oltre che una serie di stakeholders. Nel corso dei lavori, con intervento tra gli altri del dirigente lucano sui Programmi Operativi Fesr, Antonio Bernardo, è emersa la necessità di affinare la progettazione interregionale per giungere a veri e propri “progetti portanti”. In questo percorso la Basilicata si candida ad un ruolo centrale, in virtù dell’esperienza maturata in passato sui fondi europei e che la vede già in campo su diversi ambiti innovativi, tra gli altri, Agenda Digitale, Industria 4.0 e Smart Regional Specialization.