Matera 2019. Nel piano decennale delle FS solo i Bus “Freccia Link”

E’ stato presentato a Roma Tiburtina il piano industriale 2017 – 2026 del Gruppo delle Ferrovie dello Stato italiane.

Ospiti di primo livello per l’importante appuntamento il presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi e il ministro a infrastrutture e trasporti Graziano Delrio.

Novantaquattro miliardi di investimenti per un fatturato destinato a raddoppiare in 10 anni, oltre a una profonda trasformazione che farà di FS Italiane un’azienda internazionale di mobilità integrata globale.

Tratte FreccialinkSono questi gli ambiziosi traguardi cui punta il Piano Industriale decennale delle Ferrovie dello Stato che fa leva su cinque pilastri strategici: mobilità integrata anche con un coinvolgimento di tutti gli operatori del settore; logistica integrata, con una radicale riorganizzazione del comparto merci; integrazione fra le infrastrutture sia ferroviarie sia stradali; sviluppo internazionale e digitalizzazione, come fattore abilitante di tutto il Piano.

Assente, nonostante i proclami dello stesso Renzi (l’ultimo di tempo a Giugno scorso) sull’isolamento ferroviario di Matera nel contesto nazionale ed europeo in vista dell’appuntamento 2019, la Basilicata.

Niente che non si sapesse, o come in questo caso, immaginasse già: gli interventi infrastrutturali previsti a Sud riguarderanno la velocizzazione della tratta adriatica Napoli – Bari e di quella che corre sull’altro versante da Salerno a Reggio Calabria passando per Maratea.

Stando a quanto lo stesso Delrio ha dichiarato nel corso della presentazione l’Italia vuole essere il punto di ingresso dell’Europa. E la capitale europea Matera 2019 come si inserisce in questo contesto? Ci risponde direttamente via Twitter Fabrizio Favara, dalla Direzione Centrale strategie, pianificazione e sostenibilità delle FS: “c’è il Freccialink” a collegare Matera alla rete dell’alta velocità.

Buon viaggio.