Povertà, terzo rapporto Caritas Melfi – Rapolla – Venosa

CaritasNon solo una serie di dati per definire ed analizzare le dinamiche sulla povertà nel contesto locale ma provare a dare risposte concrete. Il terzo rapporto a cura della Caritas Diocesana di Melfi – Rapolla – Venosa ha evidenziato l’aumento delle condizioni di povertà nei 16 comuni dell’area anche delle fasce medie.

Ad affermalo, nel corso della presentazione presso la cittadina federiciana, il Direttore Caritas Diocesana, Peppino Grieco, ed il Vescovo Monsignor Gianfranco Todisco.

Dal 2010 in poi, l’aiuto dei volontari ha riguardato una platea multiforme di italiani: pensionati e famiglie in difficoltà economica per il pagamento di bollette e finanziamenti o vessate dalla piaga del gioco d’azzardo. Sostegno anche alle comunità di stranieri, principalmente rumeni, ucraini e del nord Africa.

Capitolo specifico su quanto accade a Boreano, zona dell’Alto Bradano meta del lavoro stagionale estivo, sul quale è incessante l’impegno a garantire un alloggio dignitoso ed il contrasto al caporalato.

Importante, infine, il coinvolgimento dei centri d’ascolto presenti sul territorio, nell’ultimo biennio 2014-2015 con più di 900 interventi, e delle associazioni. Resta il nodo delle istituzioni locali, chiamate in causa ma molto spesso incapaci d’intervenire per via della mancanza di risorse.