Unicredit. Economia lucana in “moderata crescita”

soldi“Già dai primi mesi del 2015” in Basilicata l’attività economica è “tornata ad una moderata crescita”, al punto che il pil lucano alla fine dell’anno registrerà un segno negativo (meno 0,3 per cento), ma tuttavia “in forte recupero rispetto ai dati del 2014”.

E’ la conclusione a cui è giunto l’Osservatorio dei territori di Unicredit. L’analisi dei dati ha portato l’organismo a dire che il 2016 sarà “l’anno della svolta per il Sud”: il prodotto interno lordo delle regioni meridionali “tornerà finalmente in territorio positivo, anche se con tassi di crescita contenuti”. In particolare, la Basilicata – secondo le previsioni – farà registrare una crescita dello 0,4 per cento rispetto al 2015. Stimata nel 145,6 per cento la crescita delle esportazioni lucane nel 2015, l’Osservatorio di Unicredit ha spiegato che, per quanto riguarda “la condizioni economica delle famiglie in Basilicata, dopo anni di flessione torna a crescere nel 2015 la spesa per consumi (0,7 per cento), con un rafforzamento nel 2016 (1,3 per cento). Nell’anno in corso dovrebbe tornare ad aumentare anche il reddito disponibile (0,8 per cento), con un ritmo più rapido nel 2016 (1,2 per cento)”.